Governance

L'EDIT è un ente no-profit fondato, in primo luogo, allo scopo di dare attuazione pratica al diritto costituzionale degli italiani di Croazia e Slovenia all'informazione nella propria madrelingua.

Il titolare dell'EDIT è l'Unione Italiana (Fiume / Capodistria), l'organizzazione centrale ed unitaria degli italiani di Croazia e Slovenia che, tra l'altro, ratifica lo Statuto dell'EDIT precedentemente approvato dal Consiglio di Amministrazione dell'ente.

Lo Statuto dell'Edit stabilisce che l'ente è amministrato dal Consiglio di Amministrazione, composto da membri sia in rappresentanza del Titolare, sia dell'EDIT. Il CdA approva i Piani di sviluppo strategico, gli investimenti, tutti gli Atti fondamentali, le relazioni finanziarie, nomina il Direttore ed i Caporedattori di testata.

L'ente è rappresentato dal Direttore che ne amministra l'attività. In conformità con la Legge croata sui media il Direttore ha facoltà di proporre al CdA i candidati all'incarico di Caporedattore di testata, ma non ha diritto di intervenire in alcun modo sulla politica redazionale delle pubblicazioni.

Ognuna delle testate dell'EDIT, così come il settore di editoria libraria EDITLIBRI, è guidata da un Caporedattore nominato dal CdA su proposta del Direttore, sentito il parere della redazione. I Caporedattori, assistiti dal Collegio redazionale, impostano autonomamente la politica redazionale della testata.
Ognuna delle testate ed EDITLIBRI, rappresenta, nello schema organizzativo, un'unità di lavoro (unità produttiva). Nello svolgimento dell'attività le unità produttive vengono supportate dai seguenti settori: grafico, fotografico, multimedia, marketing e pubblicità, tecnico-informatico, ufficio stampa, distribuzione e diffusione, commerciale (e trasporti), finanziario-contabile (con annesse Piano e Analisi) e segreteria.

I diritti dei lavoratori dell'ente sono tutelati dagli Atti fondamentali (Statuto, Contratto collettivo con i giornalisti e grafici, Regolamento sul lavoro, Regolamento paghe) e dal Sindacato che opera autonomamente in conformità con le leggi locali.

Della tutela e della promozione degli interessi dei dipendenti dell'ente si occupa pure il Consiglio dei lavoratori.

L'EDIT, con le sue testate, aderisce ad associazioni internazionali di categoria, sia sulla base di interessi professionali generali (giornalismo, pubblicità), sia sulla base del criterio territoriale, sia su quello settoriale/identitario (quotidiani delle minoranze nazionali, quotidiani degli italiani all'estero).

sfondo4